Passa alle informazioni sul prodotto
1 su 67

Travel Tracks tour operator

SUDAFRICA " NATURA SELVAGGIA" PARTENZA 3 DICEMBRE viaggio di gruppo in self drive

SUDAFRICA " NATURA SELVAGGIA" PARTENZA 3 DICEMBRE viaggio di gruppo in self drive

Prezzo di listino $3,196.00 USD
Prezzo di listino $3,196.00 USD Prezzo scontato $3,196.00 USD
In offerta Esaurito
Imposte incluse.
TRAVEL TRACKS
SUDAFRICA PARCHI
NATURA SELVAGGIA
VIAGGIO SOSTENIBILE EMOZIONALE
TOUR DI GRUPPO IN SELF DRIVE
CON ACCOMPGANATORE
DAL 3 Dicembre   AL   18 Dicembre
 

Travel Tracks propone un itinerario in 4x4 equipaggiato, itinerario esclusivo, viaggio emozionale sostenibile

Il Kgalagadi è una terra selvaggia caratterizzata da condizioni climatiche estreme e da frequenti periodi di siccità, le cui sabbie rosse e bianche in perenne movimento sono interrotte solo da arbusti spinosi e da letti di fiumi asciutti. Tuttavia, nonostante l’aridità e la desolazione del paesaggio, questo territorio brulica di vita ed è uno dei migliori posti del mondo in cui avvistare i grandi felini, in particolare i ghepardi. Dai leoni dalla criniera nera ai branchi di ululanti iene macchiate, il parco ospita infatti circa 1775 predatori, tra cui si contano circa 200 ghepardi, 450 leoni e 150 leopardi. Se a tutto ciò si aggiunge lo spettacolo degli immensi tramonti infuocati e dei vellutati cieli notturni trapuntati da milioni di stelle, vi sembrerà di essere entrati in un libro di fiabe.

Gli animali non mostrano in genere intolleranza nei confronti dei veicoli, e ciò consente ai visitatori la straordinaria opportunità di osservarli da molto vicino.

Il paesaggio è di una bellezza indescrivibile. Nel tratto tra il Nossob River e l’Auob River (due fiumi generalmente asciutti), le dune del Kalahari assumono il caratterisco colore rosso dovuto alla presenza di ossido di ferro nel terreno. In altre zone la sabbia presenta tonalità che variano dal rosa al giallognolo e al grigio, mentre, in seguito alle piogge, la comparsa delle prime tenere erbe colora la terra di un soffice manto di colore verde intenso.

La stagione migliore per una visita al parco è l’inverno (da maggio ad agosto), quando il clima è più fresco (di notte la temperatura scende anche sotto zero) e gli animali trovano riparo negli anfratti del terreno lungo il letto asciutto dei fiumi. Nei mesi di settembre e ottobre il termometro sale, ma il clima rimane secco. Il periodo delle piogge va da novembre ad aprile e, se piove, molti animali si disperdono verso i freschi pascoli della pianura, un fatto che ne rende più difficile l’avvistamento. Al contrario, il caldo estremo dell’estate, con temperature che superano i 40°C all’ombra all’inizio dell’anno, costringe gli animali a trascorrere la giornata sguazzando nelle pozze d’acqua, e in questi mesi è quindi più facile avvistarli. Nonostante le alte temperature estive, le strutture ricettive all’interno del parco tendono ad affollarsi tra l’inizio di dicembre e la metà di gennaio, durante il periodo delle vacanze scolastiche.

 

Parco nazionale Kruger è il parco adatto ai safari self drive, con 19.485 kmq (7523 miglia quadrate) di bushveld, foreste tropicali, savana e montagne brulicanti di oltre 140 specie di mammiferi.

Immergersi dentro e fuori da Mpumalanga's Canyon del fiume Blyde, la terza più grande del mondo, questa unità alta come nuvole ti porta attraverso e lungo magnifiche caratteristiche naturali - scogliere, cascate e foreste, con aquile che svettano sopra - offrendo molti posti per uscire e sgranchirti le gambe

l Sudafrica ha fatto passi avanti nell'espiazione del suo passato di apartheid attraverso l'istruzione in vari siti. Johannesburg's Museo dell'Apartheid è un punto di partenza che fa riflettere ma illuminante. Le mostre ti portano attraverso la storia dell'apartheid usando video, documenti e fotografie.

Ogni nazione del mondo è caratterizzata da una certa varietà, ma il Sudafrica - che spazia dagli ippopotami del Limpopo River ai pinguini che popolano la zona del Capo - è un paese assolutamente unico

 

PIANO VOLI 

MXP 18.00 3DEC
JNB 08.55 4DEC
13:55

JNB 23.59 17DEC
MXP 16.10 18DEC
17:11

FCO 09.20 3DEC
JNB 08.30 4DEC
22:10

JNB 09.50 17DEC
FCO 05.45 18DEC
20:55

AUH

PROGRAMMA DI VIAGGIO

 

GIORNO 1 – Milano Malpensa Roma Fiumicino

Partenza da Milano Malpensa o Roma Fiumicino

 

GIORNO 2 Johannesburg 540 km

Prelievo del veicolo equipaggiato Pernottamento presso red sand lodge camping

 

GIORNO 3 Kgalagadi 480 km

Il Kgalagadi uno degli ultimi, straordinari e incontaminati ecosistemi del pianeta, preparatevi ad affrontare un viaggio lento e faticoso fino ai confini della terra lungo strade accidentate e polverose che si snodano tra dune color cremisi. Ma non appena avrai messo piede nel primo parco transnazionale del continente africano, stretto tra la Namibia e il Botswana sud-

occidentale nell’estremo nord del Northern Cape, ti renderai conto che nonostante la fatica il lungo viaggio valeva sicuramente la pena.

Il Kgalagadi è una terra selvaggia caratterizzata da condizioni climatiche estreme e da frequenti periodi di siccità, le cui sabbie rosse e bianche in perenne movimento sono interrotte solo da arbusti spinosi e da letti di fiumi asciutti. Tuttavia, nonostante l’aridità e la desolazione del paesaggio, questo territorio brulica di vita ed è uno dei migliori posti del mondo in cui avvistare i grandi felini, in particolare i ghepardi.

Dai leoni dalla criniera nera ai branchi di ululanti iene macchiate, il parco ospita infatti circa 1775 predatori, tra cui si contano circa 200 ghepardi, 450 leoni e 150 leopardi.

Se a tutto ciò si aggiunge lo spettacolo degli immensi tramonti infuocati e dei vellutati cieli notturni trapuntati da milioni di stelle, vi sembrerà di essere entrati in un libro di fiabe.

Con i suoi 37.991 kmq di superficie (di cui 9591 kmq in territorio sudafricano), il Kgalagadi è una delle più vaste aree naturalistiche protette del continente africano. Priva di recinzioni o

 

 

di barriere, la riserva permette la migrazione indisturbata delle antilopi, costrette nei periodi di siccità a coprire enormi distanze per trovare acqua e cibo.

L’ambiente semiarido del parco (con circa 250 mm di piogge l’anno) è in realtà più ricco di quanto non sembri. Infatti consente la sopravvivenza di una nutrita popolazione di uccelli, rettili, roditori, piccoli mammiferi e antilopi che, a loro volta, mantengono in vita un gran numero di predatori.

Il paesaggio è di una bellezza indescrivibile. Nel tratto tra il Nossob River e l’Auob River (due fiumi generalmente asciutti), le dune del Kalahari assumono il caratterisco colore rosso dovuto alla presenza di ossido di ferro nel terreno. In altre zone la sabbia presenta tonalità che variano dal rosa al giallognolo e al grigio, mentre, in seguito alle piogge, la comparsa delle prime tenere erbe colora la terra di un soffice manto di colore verde intenso.

La stagione migliore per una visita al parco è l’inverno (da maggio ad agosto), quando il clima è più fresco e gli animali trovano riparo negli anfratti del terreno lungo il letto asciutto dei fiumi. Nei mesi di settembre e ottobre il termometro sale, ma il clima rimane secco. Il periodo delle piogge va da novembre ad aprile e, se piove, molti animali si disperdono verso i freschi pascoli della pianura, un fatto che ne rende più difficile l’avvistamento. Al contrario, il caldo estremo dell’estate, con temperature che superano i 40°C all’ombra all’inizio dell’anno,

costringe gli animali a trascorrere la giornata sguazzando nelle pozze d’acqua, e in questi mesi

è quindi più facile avvistarli. Soggiorno al campeggio Mata Mata

 

GIORNO 4 – Kgalagadi Transfrontaliero

Dal campeggio Mata-Mata al campeggio Twee Rivieren

Partenza la mattina presto verso le pozze d'acqua precorrendo le strade principali.

Sulla strada principale, probabili avvistamenti di ghepardo, gemsbok, sciacallo e alcelafo rosso.

Lungo l’itinerario possibilità di fare una sosta al punto di Kamqua Picnic.

Continuando sulla strada principale , deviazione per la strada delle dune , possibili avvistamenti

Pernottamento      Twee Rivieren Campsite

 

GIORNO 5 – Twee Rivieren Campeggio al Nossob Camp  PERCORSO: 160KM

Partenza la mattinata presto sulla strada principale , possibiità di avvistamenti lungo

l’itinerario

I punti picnic si trovano perfettamente distanziati lungo la strada per Nossob per fare colazione a Melkvlei e pranzare a Dikbaardskolk.

Zona ricca di vegetazione bassa e dune di sabbia

 

Pernottamento Twee Rivieren Camp

 

GIORNO 6 – Nossob Camp al Kieliekrankie Wilderness Camp

PERCORSO: 150KM

Partenza alla mattina presto da Nossob a Dikbaardskolk lungo l’itinerario possibili

avvistamenti

Pausa pranzo nei pressi del punto pic nic Dikbaardskolk

Da qui in avanti il percorso offre opportunità incredibili per l’avvistamento di ghepardi nella zona di Kameelsleep..

Nella zona di Kransbrak possibile avvistare i felini, ghepardi e leoni, tra le dune di Kieliekrankies panorami mozzafiato sulla natura circostante

Pernottamento Kieliekrankie Winderness Camp

 

 

GIORNO 7 – Kieliekrankie Wilderness Camp al Kalahari Tented Camp PERCORSO: 100 KM

Partenza la mattina presto in direzione del wildness camp Kalahari

La prima parte del percorso sono presenti dune basse. Pssibilità di avvistamenti nei pressi

delle pozze d’acqua.

Sosta nell’area pic nic di Dikbaardskolk

Successivamente si prosegue sulla strada superiore delle dune. Zona di possibili avvistamenti, guidando molto lentamente si possono vedere gli animali nel proprio habitat naturale

Si prosegue in direzione del Kalahari Tented Camp. In serata si arriva al Klahari camp.

 

Pernottamento Kalahari Tented Camp

 

GIORNO 8 – Kalahari Tented Camp a Vryburg  PERCORSO: 500 KM

Partenza la mattina presto in direzione del Twee riviren Gate C’è una sola strada da percorrere che va verso Twee Rivieren. Possibilità di avvistamenti lungo la strada

Uscita dal gate del parco direzione Vryburg, questo itinerario ti permette di conoscere Pernottamento Kameel Rust and Vrede B&B and Camping

 

GIORNO 9 Mpumalanga

Mpumalanga è una delle province più piccole del Sudafrica e una delle più eccitanti. Visivamente, è tanto bello quanto vario, con panorami di montagna, verdi vallate

lussureggianti, cespuglio arido, piantagioni subtropicali e città dai climi freddi. Le sue risorse naturali lo rendono un obiettivo primario per gli appassionati di outdoor, che vengono a calarsi in corda doppia giù per cascate, gettarsi da scogliere, zattera o tubo lungo i fiumi, esplorare grotte sotterranee, galoppare attraverso praterie e sentieri forestali escursionistici o ciclabili.

L'attrazione principale della provincia, tuttavia, è il massiccio Blyde River Canyon, che si fa strada in modo spettacolare attraverso la scarpata di Drakensberg. Il terzo canyon più grande del mondo, è uno dei luoghi iconici del Sud Africa e in una giornata limpida i numerosi punti panoramici possono lasciarti senza fiato.

Pernottamwnto presso camping

 

GIORNO 10 Parco nazionale del Kruger

Partenza mattina presto per esplorare il Mpumalanga, arrivo primo pomeriggio all’ingresso del

parco nazionale del Kruger

Kruger è una delle più grandi destinazioni al mondo per osservare la fauna selvatica. Tutte le iconiche specie di safari africane - elefante, leone, leopardo, ghepardo, rinoceronte, bufalo, giraffa, ippopotamo e zebra - condividono il bushveld con un cast di supporto di altri 137 mammiferi e oltre 500 varietà di uccelli.

Bellissimi kopjes (colline) di granito punteggiano il sud, le montagne Lebombo sorgono dalla savana a est e le foreste tropicali coprono il nord del parco di 12.107 miglia quadrate (19.485 kmq).

Il Kruger e la sua vasta rete di strade rende uno dei parchi più accessibili dell'Africa

Bungalow all’interno del parco Nazionale del Kruger Lower sabie

Pernottamento all’interno del parco veicolo equipaggiato

 

GIORNO 11 Parco nazionale del Kruger

Partenza alla mattina presto per scopire una delle più belle aeree del Parco nazionale del Kruger

Il Kruger è una delle più grandi destinazioni al mondo per osservare la fauna selvatica. Tutte le iconiche specie di safari africane - elefante, leone, leopardo, ghepardo, rinoceronte, bufalo, giraffa, ippopotamo e zebra - condividono il bushveld con un cast di supporto di altri 137 mammiferi e oltre 500 varietà di uccelli.

Bellissimi kopjes (colline) di granito punteggiano il sud, le montagne Lebombo sorgono dalla savana a est e le foreste tropicali coprono il nord del parco di 12.107 miglia quadrate (19.485 kmq).

Il Kruger e la sua vasta rete di strade rende uno dei parchi più accessibili dell'Africa

Bungalow all’interno del parco Nazionale del Kruger Lower sabie

Pernottamento nel parco con veicolo eqipaggiato

 

GIORNO 12 Parco nazionale Kruger

Partenza alla mattina presto per andare a scoprire un altra area del parco nazionale del Kruger la zona centrale di Olifant

Kruger è una delle più grandi destinazioni al mondo per osservare la fauna selvatica. Tutte le iconiche specie di safari africane - elefante, leone, leopardo, ghepardo, rinoceronte, bufalo, giraffa, ippopotamo e zebra - condividono il bushveld con un cast di supporto di altri 137 mammiferi e oltre 500 varietà di uccelli.

Bellissimi kopjes (colline) di granito punteggiano il sud, le montagne Lebombo sorgono dalla savana a est e le foreste tropicali coprono il nord del parco di 12.107 miglia quadrate (19.485 kmq).

Il Kruger e la sua vasta rete di strade rende uno dei parchi più accessibili dell'Africa Pernottamento nel parco con veicolo equipaggiato

 

GIORNO 13 Parco Nazionale del Kruger

Partenza alla mattina presto per andare a scoprire un altra area del parco nazionale del Kruger la zona centrale di Olifant

Il Kruger è una delle più grandi destinazioni al mondo per osservare la fauna selvatica. Tutte le iconiche specie di safari africane - elefante, leone, leopardo, ghepardo, rinoceronte, bufalo, giraffa, ippopotamo e zebra - condividono il bushveld con un cast di supporto di altri 137 mammiferi e oltre 500 varietà di uccelli.

Bellissimi kopjes (colline) di granito punteggiano il sud, le montagne Lebombo sorgono dalla savana a est e le foreste tropicali coprono il nord del parco di 12.107 miglia quadrate (19.485 kmq).

Il Kruger e la sua vasta rete di strade rende uno dei parchi più accessibili dell'Africa Pernottamento nel parco a Olifant camp veicolo equipaggiato

 

GIORNO 14 Johannesburg

Consegna fuoristrada allestito, giornata libera

Pernottamento in hotel

 

GIORNO 15 Johannesburg

Trasferimento in aeroporto

 

GIORNO 16  Milano Malpensa

Arrivo a Milano o Roma

Termine viaggio

Termine servizi Travel Tracks

 

 

Quota totale viaggio        € 2.890,00

Visualizza dettagli completi

Contenuto comprimibile

DETAILS

Provide details like specifications, materials, or measurements.

Add an image in your Collapsible content settings for more visual interest.

TIPS

Share expert tips on how to use this product or pair it with other items.

SHIPPING

List the details of your shipping policy.