Passa alle informazioni sul prodotto
1 su 28

Travel Tracks tour operator

NICARAGUA TREKKING TRA I VULCANI da Gennaio a Maggio 2024 Novembre e Dicembre

NICARAGUA TREKKING TRA I VULCANI da Gennaio a Maggio 2024 Novembre e Dicembre

Prezzo di listino $3,140.00 USD
Prezzo di listino $3,140.00 USD Prezzo scontato $3,140.00 USD
In offerta Esaurito
Imposte incluse.

Trekking tra i vulcani, questo programma di viaggio ti propone di esplorare a piedi, riserve naturali e foreste pluviali, tra vulcani spenti e altri ancora attivi, attraversando coltivazioni di frutta e caffè in un'area costellata di città coloniali, ricca di una storia millenaria. In epoca precolombiana era un punto d'incontro tra le civiltà amerindie del nord e del sud.
Si cammina immersi in una natura forte e avvolgente, costellata da 58 vulcani, di cui 6 ancora attivi e da una vasta depressione tettonica sud-occidentale occupata da due enormi laghi.
Dalla zona di Matagalpa si cammina osservando il meraviglioso panorama della catena montuosa della Riserva Datanli. Si raggiunge La Dalia, arrivando alla Finca "La Sombra" per passeggiare lungo i sentieri della proprietà, degustando lamponi, fragole, more, verdure, coconas e rosa de jamaica (frutti tipici dell'America Latina, i loro succhi sono eccellente) .
Entrando nella riserva si raggiunge il Mirador e la più grande scultura in pietra della zona, realizzata nell'arco di 40 anni da un contadino originario di queste zone. Merita una sosta Las Peñitas, cittadina costiera a soli venti chilometri dalla città coloniale di León.
A bordo di un kayak si raggiunge la Riserva Naturale dell'Isla Juan Venado per osservare la foresta di mangrovie che ospita un'innumerevole quantità di uccelli, coccodrilli, granchi e altri crostacei che vivono nella regione. Nel periodo da agosto a dicembre il percorso viene effettuato nel pomeriggio per avere la possibilità di osservare le tartarughe marine Paslamas che vengono a deporre le uova su questa spiaggia.
Un'avventura immersi nella natura incontaminata, questo ti offre il trekking in NIcaragua

 

Programma di viaggio

Giorno 1 : Italia, Managua, Granada

(Hotel Real La Merced/Hotel Patio del Malinche, Granada)

Arrivo all'aeroporto di Managua in serata e trasferimento nella citta' coloniale di Granada (circa 45 minuti), la perla del Nicaragua, anche conosciuta come La Gran Sultana per le affinita' architettoniche con la regione spagnola dell'Andalusia.

Sistemazione in hotel e pernottamento.

Giorno 2: Managua, vulcano Masaya, Granada

(Hotel Real La Merced/Hotel Patio del Malinche, Granada)

Raggiungiamo il molo cittadino per un tour in barca nel grande lago Cocibolca tra le

isolette formatesi a seguito ad un'antica eruzione del vulcano Mombacho.

Alcuni momenti di liberta' nel primo pomeriggio per passeggiare tra le colorate vie

cittadine e scoprire gli angoli e i patios piu' belli.

Nel tardo pomeriggio, quando il sole comincia a tramontare, raggiungiamo il vulcano Masaya (circa 30 minuti), uno dei sette vulcani piu' attivi al mondo, con il letto di magma che scorre al suo interno. Arriviamo con il mezzo di trasporto alla bocca del cratere (635 m.), che emette costantemente una nuvola di fumo ed illumina la zona circostante. Spettacolo da non perdere!

Rientro a Granada

Giorno 3: Granada, Riserva del vulcano Mombacho

(Hotel Real La Merced/Hotel Patio del Malinche, Granada)

Colazione.

Trasferimento ai piedi del dormiente vulcano Mombacho (circa 30 minuti), dove un caratteristico camioncino turistico ci conduce fino alla cima (1.345 m.) risalendo il ripido pendio.

Qui inizia la nostra escursione con un percorso ad anello che si sviluppa con frequenti sali-scendi lungo i 4 km del sentiero el Puma, nel fitto della vegetazione della foresta pluviale, ad un'altitudine compresa tra i 900 e i 1.230 m. sul livello del mare.

Il luogo costituisce l'habitat di 150 specie di mammiferi, 50 specie di uccelli, 30 specie di rettili ed una flora che annovera 750 specie vegetali.

Sono presenti diversi esemplari endemici che fanno parte della fauna del vulcano: uno dei più rappresentative è la salamandra del Mombacho, che, a livello mondiale, può essere ammirata solo qui!

Lungo il percorso si trovano molti punti panoramici dai quali si gode di una vista spettacolare sul lago Cocibolca, i suoi isolotti e, in lontanza, su Granada.

Pranzo incluso nella riserva del vulcano.

A chi desidera piu' adrenalina, proponiamo il canopy in questo straordinario scenario, attraversando la foresta pluviale (attivita' extra, non inclusa).


Giorno 4: Granada, San Jorge, isola di Ometepe

(Hotel Villa Paraiso/Hotel Charco Verde, isola di Ometepe)

Colazione e trasferimento a San Jorge (circa 1 ora e 30 minuti), dove ci imbarchiamo sul ferry per l'isola di Ometepe nel grande lago Cocibolca, un paradiso terrestre sovrastato da due vulcani.

Nel tragitto molo di Ometepe-hotel facciamo tappa al museo El Ceibo, che si compone di due distinti padiglioni: uno e' costituito da un excursus numismatico di monete e banconote del Nicaragua dai tempi antichi sino ai giorni nostri , l'altro espone oltre

3.000 utensili/oggetti di vita quotidiana/urne cinerarie appartenuti alle popolazioni precolombiane.

Nel tardo pomeriggio ci rechiamo nell'estremo lembo sud-occidentale dell'isola, Punta Jesus-Maria. Trattasi di una striscia di terra della lunghezza di oltre 1 km, creatasi con l'accumulo di cenere vulcanica, che, penetrando nel lago, forma una passerella naturale contro la quale si frangono le onde provenienti da entrambi i lati. Con l'alta marea sembra di camminare sulle acque.

Ammirando l'imponente vulcano Concepcion, possiamo godere di uno dei tramonti piu'

belli del Nicaragua (fortemente raccomandata una birra gelata). Rientro in hotel.

 

Giorno 5: Isola di Ometepe

(Hotel Villa Paraiso/Hotel Charco Verde, isola di Ometepe)

Colazione.

La giornata odierna ci offre un'escursione sul pendio del vulcano Maderas - 1.394 m., dormiente - lungo un tragitto di 4,5 km (se scegliamo l'opzione breve) col quale copriamo un dislivello di 1.000 metri.

La parte iniziale della camminata si snoda attraverso frutteti di agrumi e avocado e regala una splendida vista panoramica sul lago Nicaragua e sul vulcano Concepción.

Quindi, si entra nella foresta tropicale ricca di alberi secolari, liane, orchidee, bromelie, mentre il nostro procedere e' accompagnato dal volo degli uccelli tropicali e dal movimento delle rumorose scimmie urlatrici.

Il terreno diventa poi piu' ripido e brullo e ci conduce alle cascate San Ramon, che, dopo una caduta di 120 metri lungo una parete rocciosa, formano un piccolo laghetto, ideale per rinfrescarsi.

Se siamo dotati di ottima condizione fisica, possiamo optare per la camminata piu' lunga (6 km, dislivello di 1.300 metri), con altro punto di partenza, arrivando in cima al vulcano per ammirare la splendida laguna che riposa nel cratere.

 

Giorno 6: Isola di Ometepe

(Hotel Villa Paraiso/Hotel Charco Verde, isola di Ometepe)

L;escursione che ci attende attira gli appassionati di hiking da tutto il continente americano. Realizziamo un'escursione sul vulcano Concepciòn, attivo - un cono perfetto, spesso adornato dal suo cappello di fumo, che si erge a 1.610 metri sul livello del mare – incontrando diversi tipi di vegetazione durante la salita, fino al punto


panoramico, che offre un'ineguagliabile vista dell'isola sottostante e del vulcano Maderas bagnato dal lago Cocibolca (circa 7/8 ore andata e ritorno).

Durante il percorso notiamo come la zona agricola alle falde del vulcano lascia il posto prima al bosco tropicale e poi al terreno di origine lavica.

Se la condizione fisica lo consente e non c'e' nebbia nella parte finale, possiamo raggiungere la cima, con un dislivello globale di 1400 metri lungo un tracciato di complessivi 12 km (9/11 ore andata e ritorno). L'ultimo tratto della salita, oltre i 1.200 m., e' il piu' impegnativo poiche' la pendenza e' notevole e la pietra vulcanica non permette la crescita di vegetazione.

Vi assicuro che giunti alla cima esclamerete: ne vale la pena!

 

Giorno 7: Isola di Ometepe, San Jorge, Leon (Hotel La Recoleccion, Leon)

Colazione.

Ritorniamo in traghetto a San Jorge, dal quale il nostro servizio di trasporto ci conduce a Leòn, maestosa città coloniale, antica capitale e principale centro culturale del paese (circa 2 ore e 30 minuti)

Sistemazione in hotel.

Nel  pomeriggio realizziamo un trekking urbano, conoscendo i principali punti di

riferimento della citta' con l'accompagnamento dell'esperta guida. Evitare Leon il lunedi', la maggior parte dei punti di interesse e' chiusa. Cena libera e pernottamento.

Giorno 8: Leon, vulcano di Telica (Hotel La Recoleccion, Leon)

Per la mattina proponiamo alcune attivita' extra (non incluse) tra le quali gli ospiti

potranno scegliere (minimo 2 pax per attivita'):

  • Tour dei murales: trattasi di una forma d'arte caratteristica di Leon, nata sulla scorta della recente storia cittadina e sviluppatasi all'esterno come all'interno degli edifici (disponibile da lunedì a venerdì);
  • Tour gastronomico: consigliato a chi desidera conoscere i pilastri della cucina locale,

nonche' alcuni locali dove assaggiarla;

  • Tour Flor de Caña: visitiamo la produzione di questo rum, premiato come il migliore al mondo, realizzando un viaggio dalla fondazione della fabbrica ai giorni nostri (disponibile sabato e domenica),
  • Tour Ruinas de Leon Viejo: visita ai resti dell'originaria cittadina di Leon fondata dalla Corona spagnola e poi abbandonata dai suoi abitanti per il timore di eruzioni

Nel pomeriggio (partenza ore 14:00) ci attende l'escursione al vulcano Telica - attivo,

1.068 metri sul livello del mare - che detiene il primato del maggior numero di esplosioni nella storia recente del Nicaragua. Fa parte di un gruppo di 10 vulcani allineati l'uno dopo l'altro, gruppo che annovera 5 dei 7 vulcani attivi del Paese.


Attraversersiamo alcune piccole comunita' locali e raggiungiamo le pendici del vulcano ove parcheggiamo (tragitto di un'ora e 30 min. circa).

Iniziamo quindi la camminata sulla parete del Telica - che alterna zone verdi con alberi e piante ad aree piu' brulle - salendo il pendio mai particolarmente inclinato. Copriamo un dislivello di 500 m. lungo il tragitto di quasi 3 km e raggiungiamo la cima in circa un'ora.

Avvicinandoci alla meta sentiamo il ruggito della lava che si muove nell'enorme cratere di 700 metri di diametro e 120 di profondita', al quale possiamo "affaccciarci". Se siamo fortunati (cioè, se il fumo che sale dalla bocca del vulcano e le condizioni atmosferiche lo permettono), possiamo osservare il riflesso delle pareti di pietra incandescente.

Dopo questto spettacolo ci muoviamo di poco raggiungendo il punto ideale per godere della vista delle cordiglera vulcanica circostante mentre il sole scende sotto l'orizzonte. La discesa si realizza con la luce delle torce.

Raggiunto il mezzo di trasporto, facciamo rientro a Leon.

 

Giorno 9: Leon, vulcano El Hoyo (Hotel La Recoleccion, Leon)

In un'ora giungiamo in macchina al punto di partenza ove ci registriamo presso il centro visite. Quindi iniziamo quest'avventura che ci vede percorrere quasi 14 km complessivamente, coprendo un dislivello di 650 metri.

I sentieri che conducono alla cima non sono molto frequentati, per cui conservano una natura vergine piuttosto abbondante.

Si tratta di un complesso vulcanico formato da varie strutture, alcune delle quali, un tempo molto piu' alte, collassarono. Attualmente, la più significativa di queste strutture è il vulcano El Hoyo (1.050 mt. sul livello del mare) che si distingue perché il suo cratere è un cerchio perfettamente rotondo posizionato su uno dei suoi pendii, invece che sulla sommità. Sebbene sia un vulcano attivo, si limita ad emissioni gassose con fumarole.

Assulutamente magnifica la vista di cui si gode dalla cima. Pranzo al sacco incluso.

Giorno 10: Leòn, vulcano Cerro (Hotel La Recoleccion, Leon)

Dopo la colazione ci trasferiamo alla Riserva Naturale del vulcano Cerro (circa

un'ora e 30 minuti).

Il Cerro (la collina nera) e' uno dei vulcani piu' "giovani" della terra, essendosi formato 160 mila anni fa e da allora ha eruttato 18 volte. Non ci sono alberi o piante sui suoi pendii di ghiaia e cenere vulcanica poiche' l'ultima violenta eruzione del 1999 ha eliminato completamente la vegetazione del vulcano che e' diventato nero.

Il tempo di salita sino alla cima (728 m.) varia tra i 50 minuti e l'ora e 30 minuti.

Notevole la vista sulla verde pianura sottostante e sugli altri vulcano della zona.

Più rapida la discesa: scendiamo lungo la parete di questo vulcano affondando i piedi nella soffice cenere di lava oppure facendo sandboarding, scivolando a valle seduti su


una tavola (in condizioni di assoluta sicurezza) ed arriviamo alla base rapidamente. Si tratta, sostanzialmente, di una sorta di surf .

Rientro a Leon.

Giorno 11: Leon, Vulcano San Cristobal (Hotel Aaki, Las Penitas)

Lasciamo Leon alle nostre spalle, proseguiamo per Chichigalpa, poi Chinandega, sino ad arrivare alla fattoria Las Rojas dove inizia il nostro hiking.

Per finire in bellezza, ci siamo riservati per l'umtimo giorno di escursioni il vulcano piu' alto del Paese (1.745 mt. sul livello del mare). Ci svegliamo nel cuor della notte in modo da poter realizzare la camminata con una temperatura fresca, posto che la zona e' calda e le pareti del vulcano per buona parte prive di vegetazione.

La salita ha una durata di 4-5 ore con un dislivello di oltre 1.000 metri, mentre la discesa richiede indicativaemte 3 ore.

E' necessaria una buona condizione fisica per affrontare le pareti di questo vulcano attivo, coperte di ghiaia/sabbia vulcanica e, a tratti, dalla bassa vegetazione, l'unica a resistere alle emissioni di gas.

La fatica viene ripagata una volta raggiunta la cima, che regala scorci meravigliosi sul mondo sottostante!

Dopo l'escursione proseguiamo in direzione della costa pacifica, pranziamo con la guida in un tipico ristorante della zona e quindi ci sistemiamo in un piccolo ed accogliente hotel sulla spiaggia.

Cena libera e pernottamento.

 

Giorni 12-13: costa Pacifica

(Hotel Aaki, Las Penitas)

Due giorni di relax al mare con servizio di prima colazione.

 

Giorno 14: costa Pacifica-Managua

Trasferimento all'aereoporto di Managua per il volo di rientro.

 

Il tour include:

  • Servizio tasporto esclusivo per gli ospiti (non condiviso con altri turisti) lungo tutto

l'itinerario.

-Visite/attivita'/escursioni menzionate in itinerario, con guide in spagnolo/inglese (altamente specializzate per le escursioni di trekking) dal giorno 2 al giorno 11, come descritto nel programma. Per le escursioni piu' impegnative (vulcano Concepcion, vulcano El Hoyo, vulcano San Cristobal) sono previste 2 guide in caso di 6 ospiti o >

  • Pernottamenti negli hotel menzionati/di categoria equivalente


  • Tasse di soggiorno nelle localita' interessate dal tour
  • Tutte le prime colazioni, pranzo/box lunch 3,
  • assistenza locale
  • assistenza da Italia Travel Track
  • assicurazione Medico Bagaglio
  • Guida Lonely Planet
  • Maglia maniche corte Travel Tracks

ll tour non include

  • Volo internazionale
  • Tassa d'ingresso in Nicaragia (10 usd)
  • Acquisti di carattere personale
  • Pasti non espressamente menzionati

Tutto cio' che non e'espressamente indicato in "Il tour Include

 


Visualizza dettagli completi

Contenuto comprimibile

DETAILS

Provide details like specifications, materials, or measurements.

Add an image in your Collapsible content settings for more visual interest.

TIPS

Share expert tips on how to use this product or pair it with other items.

SHIPPING

List the details of your shipping policy.